Realizzazione di parchi e giardini

realizzazione giardini

Realizzazione di prati verdi, parchi e giardini

Dopo aver fatto la progettazione del vostro giardino, procediamo alla realizzazione, come segue:

PULIZIA DELL’AREA VERDE DA REALIZZARE

Consiste nella pulizia e la rimozione delle erbe infestanti, alla quale fa seguito lo spietramento, con l’eliminazione di massi e di pietre in eccesso.

TERRENO DI RIPORTO

Qualora fosse necessario, porteremo del terreno adatto alla realizzazione del prato verde o del giardino che verrà integrato e lavorato con il resto del terreno esistente.

ARATURA SUPERFICIALE

Il terreno verrà motocoltivato per permettere di migliorare le caratteristiche fisico-chimiche del substrato di semina e di coltivazione.

LIVELLAMENTO DEL TERRENO

Il terreno verrà livellato a seconda delle esigenze, con un rullo per essere pronto alla semina.

TRACCIATURA E SCAVI IMPIANTO DI IRRIGAZIONE

Viene eseguita la tracciatura con picchettamento e successivamente lo scavo per la messa in opera dell’impianto di irrigazione.

REALIZZAZIONE IMPIANTO DI IRRIGAZIONE

Il programma prevede la realizzazione dell’impianto di irrigazione come da progetto, con la posa e la messa in opera dei tubi, degli irrigatori, dei pozzetti, delle elettropompe e del quadro comandi, provvisto di centralina programmabile, per effettuare automaticamente l’irrigazione della tua area verde, negli orari da te prestabiliti. Sarà poi nostra cura garantire il corretto funzionamento dell’impianto d’irrigazione e la pulizia e la manutenzione degli irrigatori. Con la nostra professionalità ventennale, progettiamo e realizziamo l’impianto di irrigazione garantendo che l’innaffiatura del tuo giardino, o della tua area verde, avvenga uniformemente su tutta l’area interessata. Tutti i prodotti da noi utilizzati, sono certificati e garantiti.

REALIZZAZIONE DEL PRATO VERDE

La realizzazione del prato verde, può includere la piantumazione e la messa in opera del prato pronto, oppure la semina di un prato nuovo. In entrambi i casi, la scelta delle essenze da utilizzare, ricade spesso, nell’utilizzo di miscuglio di sementi appartenenti alla famiglia delle graminacee, questo perché presentano le maggiori caratteristiche di resistenza al calpestio, alla siccità, alle tosature frequenti, resistenza alle malattie più comuni, alto potere di accestimento, tolleranza all’aduggiamento, gradevole colore cromatico e alta predisposizione ad associarsi con altre specie. I miscugli di sementi certificate contengono prevalentemente: Agrostis, Festuca, Poa e Lolietto con percentuali variabili. Nel caso di prato pronto, questo viene accuratamente disposto sul terreno. Nel caso di semina, questa avviene con la seminatrice. In entrambi i casi fa seguito una leggera concimazione.

PIANTUMAZIONE PIANTE

Qualora il progetto lo preveda, provvediamo a realizzare le aiuole o piantumiamo alberi o altre piante come da preventivo.

IL PRIMO TAGLIO DELL’ERBA

E’ molto importante, va fatto quando l’erba ha raggiunto una certa altezza ed è un operazione molto delicata, infatti il taglio deve essere effettuato da mani esperte. Viene fatto per favorire l’accestimento del prato, che andrà così con i successivi tagli, ad infittirsi sempre di più.

TAGLI SUCCESSIVI

Dopo il primo taglio dell’erba, gli sfalci, come vengono denominati tecnicamente, vanno effettuati per favorire l’infittimento del prato verde e anche per conferire un aspetto estetico e un colpo d’occhio di una bellezza unica per ogni spazio verde o giardino realizzato. La manutenzione del prato verde è importante quanto la sua realizzazione; si dice che al più grande giardiniere del mondo, sia stato chiesto quanti anni occorresse per realizzare un buon tappeto erboso. La sua risposta fu: 30 anni!. E dopo? Il giardiniere precisò: dopo 30 anni ne occorrono altri 30, e poi altri 30, e così via. Questo perché il prato è fatto per durare, di conseguenza deve essere messo nelle condizioni migliori per garantire una copertura efficace e robusta.

FREQUENZA DEI TAGLI DELL’ERBA

Non esiste una frequenza standard o ottimale, perché troppe le variabili e troppe le condizioni contingenti. In linea di massima, si passa durante il periodo primaverile-estivo-autunnale ad un taglio 1-2volte la settimana e durante il periodo invernale ad un taglio settimanale, in alcuni casi, ogni 15 giorni.